Ricerca

Visitatori

Viandanti del blog...

Domande & Risposte

Per quanto riguarda questa parte del sito se avete delle curiosità potete fare delle domande, sono laureata Tecniche Erboristiche e questo blog lo gestisco esclusivamente io, Chiara, essendo laureata in Tecniche Erboristiche presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Prima però è importante fare alcune precisazioni:

1. Un erborista non può dare consigli di natura medica, fare diagnosi nè prescrivere farmaci o consigliarne e lo stesso vale per parafarmaci. Sono ruoli esclusivamente di competenza di un medico nel primo caso e di un farmacista nel secondo. Ciò non toglie che oggi l'erborista è tenuto a conoscere le eventuali interferenze che un prodotto erboristico può avere su dei farmaci (la chimica è sempre chimica).

2. Attualmente la disciplina del settore erboristico è demandata ad una normativa modificata diverse volte nel tempo e disomogenea, palesemente inidonea a regolamentare tutti gli aspetti della materia. Esistono leggi ancora in vigore risalenti al periodo regio, prima della Repubblica, dunque antecedenti addirittura al 1945. Mentre il prodotto erboristico ha un'inquadratura legislativa minima, essenziale e aggiornata (soprattutto a livello europeo), la figura dell'erborista, dal punto di vista normativo non ha una disciplina vera e propria e fino ad ora sono molti i disegni di legge proposti per valorizzare questa figura, anche sul piano sanitario, ma nessuno di questi disegni è divenuto legge. Alcuni prodotti sono ancora considerati di "borderline" ossia di confine e non esiste ancora un chiaro ed effettivo discernimento anche a livello normativo. Infine alcuni prodotti prima disponibili sul mercato erboristico diventano esclusivamente di competenza del settore farmaceutico, questo riguarda per lo più specie di cui si scoprono nuove attività o si rivalutano quelle già conosciute.

4. In questo sito vengono trattate tutte le specie botaniche da quelle impiegate in cosmetica a quelle velenose e per quelle velenose sono indicati anche gli aspetti normativi e le avvertenze, i riferimenti e tutte le informazioni per il lettore. Ovviamente le avvertenze ai lettori sono sempre valide, ognuno è responsabile di sè stesso perchè questo sito non fa riferimento a consigli medici e funziona esattamente come un libro.

Se avete delle curiosità sulle piante, il loro impiego storico e/o attuale, gli aspetti normativi, la coltivazione potete scrivere ma prima ricordatevi di quanto scritto sopra. Quando scrivete mettete sempre nella mail l'oggetto e usate un indirizzo mail valido. Per il nome potete usare tranquillamente un nickname:



2 commenti:

  1. Ciao e grazie innanzitutto per la disponibilità, sono appassionato di erbe,volevi sapere se è possibile fare un macerato idro-alcolico di spirulina ,in sinergia con polvere di guarana,gin seng,maca ....ti ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  2. Ciao Marco, sono Chiara autrice del blog. Mi fa piacere che hai scritto :D. Prima di rispondere alla tua domanda dovrei sapere a cosa ti serve esattamente il mix che mi hai proposto perchè come avrai letto in questa pagina, io NON POSSO darti consigli su preparazioni primo perchè non sono un medico e secondo mi hai proposto una combinazione di sostanze che hanno un'attività insieme immumo-modulatrici e protettive per le allergie (la spirulina, meglio nota altrimenti come Arthrospira platensis, una piccola alga azzurra unicellulare) ed eccitanti per il sistema nervoso come il guaranà (Paullinia cupana, Sapindaceae), il gingseng (Genere Panax, Araliaceae) e la maca (Lepidium meyenii, Brassicaceae). I macerati sono prodotti omeopatici e bisogna saperli preparare, specialmente se si usa l'alcool quale solvente e occorre un laboratorio attrezzato, ma soprattutto è bene conoscere le specie che intendi trattare. L'omeopatia non usa tutte le specie botaniche esistenti.

    Questa miscela ti è stata consigliata, l'hai trovata o vuoi sapere se queste specie possono essere combinate tra loro? Essendo un appassionato di erbe, ti devo ricordare che le piante solo perchè prodotti naturali non sono al tempo stesso innocue e questo presumo che tu lo sappia, ma per dovere deontologico te lo devo comunque dire. La prima pianta che hai citato, la spirulina, come dicevo ha proprietà soprattutto immuno-modulatrici, aiutano il sistema immunitario soprattutto in presenza di stress, viene usata anche dagli sportivi in quanto contiene proteine e acidi grassi essenziali Omega-3 e 6 che insieme alle vitamine A, C ed E (complesso ACE) ha infine attività antiossidanti. Ginseng, guaranà e maca sono invece insieme tutti energizzanti ed eccitanti e da quanto ne so vengono in genere distribuiti separatamente anche negli integratori poichè una dose eccessiva di sostanza eccitante (quale che essa sia) può avere anche fastidiosi e pericolosi effetti collaterali (vomito, nausea). Ginseng e maca sono agonisti della spirulina per l'azione positiva sul sistema immunitario, ma sono anche tra quelle specie che insieme al guaranà sono meglio note al pubblico per le positive azioni sulla sfera sessuale, ma sono comunque da prendere con molta prudenza per i possibili effetti collaterali e le eventuali interazioni con i farmaci o in presenza di alcune patologie. Ora, da scienziata onesta, consiglio molta prudenza nella scelta di integratori con questi prodotti e prima di acquistare o assumere qualunque integratore puoi chiedere consiglio al tuo medico o ad un erborista autorizzato di fiducia.

    Buon pomeriggio

    RispondiElimina

Gentile Viandante, il tuo commento sarà pubblicato non appena approvato dall'Amministratore entro 24h.
Si raccomanda di non usare questo spazio per fare commenti o domande su argomenti che non centrano con quanto scritto nel post che ti accingi a commentare. Se hai delle richieste specifiche clicca qui: Scrivici. Non si risponde tramite questo servizio poiché non sempre vi è la certezza che l'utente riceva o legga la risposta. Puoi usare questo spazio anche per esprimere apprezzamenti, nel rispetto delle norme della buona educazione e del regolamento del sito.